• Un sorriso smagliante grazie ai rimedi naturali

    Pubblicato il 02/11/2015 nella categoria Viso e Corpo

    Per tutti noi, i denti sono una risorsa preziosa. La nostra bocca è il nostro biglietto da visita, che ci permette di mostrarci sani e puliti. I denti rivestono un’importanza funzionale, perché ci permettono di masticare bene e allo stesso tempo rivestono un’importanza estetica permettendoci di sfoggiare un sorriso smagliante che migliora la nostra immagine e ci permette di acquisire sicurezza nelle relazioni sociali
    Molto spesso però, i nostri denti possono essere motivo di disagio, perché il loro aspetto non è come lo vorremmo.

    perché i nostri denti si macchiano?

    I nostri denti non si macchiano e non si rovinano esclusivamente per una scarsa igiene orale, ma molto spesso la colpa è dei troppi caffè, delle troppe sigarette, dei molti tè verde e del buonissimo cioccolato. Altre ragioni possono essere la predisposizione genetica e l’invecchiamento.
    Un piccolo trucco per continuare a goderci le nostre bevande preferite? Gli esperti consigliano di aggiungere la panna al caffè e il latte al tè; questo permette infatti di modificarne la chimica e ridurre l’aderenza delle macchie.
    Si consiglia inoltre di evitare le bevande gassate, che contengono acido citrico, fosforico e tartarico che rovinano lo smalto dei denti. Se proprio non si riesce a farne a meno, un altro piccolo trucco è quello di utilizzare la cannuccia.
    Prima di soffermarci sui rimedi naturali per ottenere dei denti più bianchi, ricordiamo che fondamentale è la prevenzione: lavare quindi i denti almeno 2/3 volte al giorno, utilizzare il filo interdentale mattina e sera, sottoporsi a una pulizia professionale almeno una volta all’anno e recarsi da un odontoiatra ogni 6/12 mesi per controllare che non vi siano problemi del cavo orale.

    sbiancamento

    I migliori aiuti per i nostri denti provengono dalla natura

    Non tutti sanno che molti dei trattamenti sbiancanti proposti negli studi dentistici o nei vari centri, essendo chimici, rovinano i denti e non fanno bene alla salute. Esistono alternative più costose allo sbiancamemto con metodo tradizionale che non intaccano la qualita’ della dentatura ottenendo un ottimo effetto sbiancante.Chiedete consiglio al vostro specialista.
    Diffidate sempre dai dentifrici sbiancanti che trovate in commercio e che tramite le pubblicità promettono miracoli, sono infatti ricchi di sostanze chimiche, che col tempo e l’uso possono comunque fare male alla salute.

    Rimedi sbiancanti low cost e fai da te

    Un validissimo aiuto può essere rappresentato dal prediligere mele e pere come spuntino, in quanto  contengono acido malico e permettono di mantenere un alito fresco. Anche le fragole, il sedano e le carote a contatto con la saliva permettono di rimuovere i batteri e fungono da agente autopulente. Le fragole in pasta soprattutto, se strofinate sui denti con un normale spazzolino e lasciate in posa per circa 5 minuti, rimuovono efficacemente le macchie. Lo stesso effetto si può ottenere strofinando l’interno della buccia dell’arancia sui denti.

    Anche masticare delle foglie di salvia per qualche minuto, senza ingerire nulla, è un rimedio utile per lo sbiancamento dei denti e ottimo contro l’alitosi.
    Anche le verdure scure, come i broccoli e i cavoli, vanno a creare una sorta di pellicola protettiva che ricopre i denti.
    Si consiglia di non esagerare con queste applicazioni limitandone utilizzo circa 2 volte alla settimana, altrimenti si rischia di ottenere il risultato contrario, aumentando anche la sensibilità dentinale e arrecando danni allo smalto.

    Un antico rimedio della nonna è quello di utilizzare della cenere, possibilmente di legno di noce che contiene idrossido di potassio. Anche l’aceto di mele permette di rallentare la comparsa del tartaro ed ha un effetto sbiancante sullo smalto dei denti regalando anche un alito fresco e profumato.Se ne consiglia l’utilizzo diluendo un cucchiaio di aceto in mezzo bicchiere d’acqua ed effettuando degli sciacqui non più di due volte alla settimana. Mai, mai utilizzare aceto puro, perchè il rischio è quello di assottigliare irrimediabilmente lo smalto.

    Come utilizzare il bicarbonato

    Il rimedio più conosciuto per sbiancare i denti, ma anche il più rischioso, è l’utilizzo del bicarbonato.
    Può essere applicato in abbinamento  con il sale, basta miscelare mezzo cucchiaino di sale e mezzo cucchiaino di bicarbonato e una piccola quantità di olio essenziale alla menta e utilizzarlo come se fosse un dentifricio.
    Un altro utile abbinamento è la miscela di bicarbonato e succo di limone grazie all’acido ascorbico, validissimo soprattutto contro le macchie da tabacco.
    Si consiglia finito il trattamento di sciacquare abbondantemente con acqua i denti, per evitare possibili alterazioni della flora batterica della bocca. Inoltre, si consiglia di non riperterlo per più di una volta al mese, perche’ l’eccessiva acidità del limone può causare abrasioni dello smalto, sanguinamento gengivale e ipersensibilità dentale.

    Non dimentichiamo infine che anche l’acqua è sempre un valido aiuto, basteranno infatti degli sciacqui di circa 30 secondi dopo ogni pasto per prevenire le macchie.
    Un ultimo consiglio dedicato alle donne infine: se la natura non vi aiuta nel rendere bianco e splendente il sorriso, è bene usare un rossetto scuro che farà sembrare i vostri denti più bianchi!