• Perché fare la sauna d’estate

    Pubblicato il 25/07/2016 nella categoria Bellezza e Benessere

    La sauna è un trattamento che viene spesso visto come ‘invernale’, perché si scappa dal freddo esterno per rigenerarsi in un bel bagno di vapore. Questo trattamento è però utile in tutte le stagioni e in particolar modo nei primi giorni di estate, anche se può sembrare un po’ in controtendenza con le temperature dolci che stanno iniziano a proporsi.

    Perché la sauna fa bene in estate? Di base lo scopo della sauna è di aprire i pori e quindi di eliminare le tossine che sono state accumulate dal corpo. In previsione di un corpo ‘scoperto’ dagli abiti più leggeri, fare la sauna aiuta a rinfrescare la pelle del viso e del corpo ed è un toccasana per liberare i pori rendendo la pelle morbida, setosa e molto elastica. Si tratta di un programma beauty dedicato alla detossicazione, fondamentale per sfoggiare un incarnato uniforme e anche per accogliere i primi raggi di sole.

    Spesso la pelle prende il primo sole senza essere stata esfoliata e ‘ripulita’ e questa mancanza induce alla formazione di macchie scure e di antiestetici sedimenti di pelle. Grazie alla sauna è possibile eliminare le tossine e le cellule morte, soprattutto se le fa seguito un gommage delicato. Il risultato è una pelle uniforme, che può ricevere l’abbronzatura, ma anche impiegare i prodotti autoabbronzanti con fiducia e con la serenità che non si formeranno cumuli di colore.

    donne-sauna

    Sauna per il viso: perché farla ad inizio estate

    Il freddo dell’inverno, lo smog e la tanta umidità che contraddistingue le ultime primavere possono avere intossicato la fragile pelle del viso. Per eliminare i sedimenti e anche per risvegliare dolcemente la pelle del viso, una sauna è quello che ci vuole, perché permette di librare i pori ostruiti, di levigare la pelle e quindi di scoprirla luminosa che più mai. La sauna deve essere dolce e un ciclo continuo è la scelta migliore. Per renderla più efficace possono essere aggiunti oli essenziali mirati, in base alla tipologia di pelle. Se la pelle è secca e matura si può infatti optare l’addolcente lavanda o la deliziosa rosa, mentre se la pelle è impura e chiede di essere disinfettata vanno benissimo gli oli di agrumi come il limone, il mandarino o il bergamotto, ma anche gli oli balsamici e antibatterici come il tea tree, l’eucalipto o la menta.

    La sauna per il viso può essere fatta in casa aggiungendo qualche olio essenziale ad una bacinella colma di acqua calda. Basta coprire il viso con un asciugamano soffice e pulito, come se si facessero i suffumigi. Una decina di minuti sono sufficienti per aprire i pori e la sauna viso può diventare il preludio ad un leggero gommage e quindi all’applicazione di una maschera rigenerante, anch’essa scelta in base alla tipologia di pelle. Per quanto riguarda la sauna corpo, la scelta migliore è di rivolgersi alle Spa e ai centri benessere che offrono questo servizio, magari chiedendo di aggiungere qualche goccia di buon olio essenziale specifico durante il trattamento.