• Depilazione a luce pulsata: cos’è e come funziona

    Pubblicato il 16/01/2014 nella categoria Bellezza e Benessere

    Nonostante molti proverbi inneggino alla donna pelosa e baffuta come a una donna che generalmente piace molto agli uomini, nella realtà non è proprio così, e tutte noi donne lo sappiano benissimo. Abituate fin dall’adolescenza a una feroce lotta contro i peli superflui, sappiamo bene come sia difficile combatterli con le armi classiche come la ceretta, gli epilatori elettrici e le creme depilatorie.

    Per non parlare poi del rasoio: assolutamente sconsigliato dalle estetiste, quest’ultimo rappresenta un vero e proprio rimedio d’emergenza che tuttavia ha come effetto quello di far ricrescere peli ancor più folti e robusti. L’unico rimedio per non dover più combattere queste battaglie contro i peli superflui è la depilazione a luce pulsata, una depilazione definitiva che in poche sedute promette di estirpare i peli alla radice, in maniera tale che non ricrescano più.

    La luce pulsata agisce infatti direttamente sul bulbo pilifero, che viene bruciato e dunque non è più in condizioni di permettere la ricrescita dei peli. Per effettuare la depilazione a luce pulsata è necessario un particolare macchinario, dotato di una specifica manopola, che va utilizzato da dottori esperti in medicina estetica. Questi ultimi effettuano i trattamenti in centri specializzati proprio in medicina estetica.

    depilazione a luce pulsata per gambe

    La depilazione a luce pulsata non è pericolosa e può essere effettuata su chiunque: l’importante è non esporsi alla luce del sole subito dopo la seduta, e soprattutto, se si ha in programma una gita al mare mentre si sta effettuando un ciclo di luce pulsata, usare una crema con fattore protettivo molto alto. Il rischio, nel caso non si rispettino questi piccoli accorgimenti, è che sulla pelle trattata si formino antiestetiche macchie brune che andrebbero poi tolte col laser.

    La depilazione a luce pulsata si effettua in più sedute: da un minimo di quattro o cinque per aree poco estese come per esempio il baffetto, fino a un numero da concordare con il medico di riferimento nel caso si intenda trattare l’intera gamba. La depilazione a luce pulsata può essere infatti effettuata su tutto il corpo, e il numero di sedute varia a seconda dell’estensione della zona da trattare, del tipo di pelo da estirpare e anche della densità della peluria.

    Attualmente sono moltissime le donne che grazie alla luce pulsata si sono liberate per sempre della peluria nella zona inguine oppure sotto le ascelle. Questo tipo di depilazione, inoltre, offre il vantaggio di essere poco dolorosa: dopo aver steso su tutta la parte da trattare un gel catalizzatore, il medico procede con il trattamento che conta di tante piccole scosse di luce pulsata, ognuna delle quali produce un effetto simile a quello di un pizzico. Dopo il trattamento, la pelle apparirà leggermente rossa e irritata: per questo motivo sarà necessario applicare una particolare crema lenitiva in dotazione agli specialisti.


    Tags: , , ,