• 5 trucchi di bellezza rubati alle donne giapponesi

    Pubblicato il 20/01/2017 nella categoria Bellezza e Benessere

    In oriente il culto della bellezza è profondo e radicato, ma in Giappone si tratta di un vero e proprio rituale zen. Le donne giapponesi ricercano, infatti, una bellezza rispettosa dell’anima, lenta nei tempi e nelle modalità, figlia della natura e dei prodotti che la terra mette a loro disposizione. Non possiamo stupirci se i prodotti di cosmetica giapponesi siano fra i più desiderati al mondo, perché si tratta di formulazioni delicate quanto efficaci, tenui nella profumazione e abili nel regalare ciò che tutte le donne desiderano, una pelle setosa e magnificamente compatta.

    attrici-modella-giapponese

    La bellezza giapponese è frutto di scelte semplici e naturali, perché si basa sulla volontà di pulire con cura il derma e di idratarlo profondamente. Ma quali sono i trucchi delle donne giapponesi che le occidentali possono ‘rubare’? Scopriamo quali sono i 5 rituali giapponesi che possono entrare a fare parte della beauty routine quotidiana:

    1. la perfetta detersione: non importa se abbiamo fatto le ore piccole o se siamo stanche, perché prima di andare a letto è indispensabile detergere il viso con cura, impiegando prodotti delicati e mineralizzanti, soprattutto se siamo entrate in contatto con lo smog o con ambienti umidi. La detersione è il segreto di bellezza delle donne giapponesi, che non disdegnano di pulire il viso con cura anche al mattino prima di procedere con il make up;
    2. l’uso delle mani: le donne giapponesi non impiegano dischetti o salviette per detergere ma le mani, che usano con grazia per massaggiare la pelle del viso. Questa accortezza permette agli ingredienti presenti nei cosmetici di entrare in profondità nel derma e alla pelle di ricevere un massaggio che la attiva e la rende più tonica. Il massaggio serale può essere rilassante, mentre quello mattutino attivante, sfruttando cosmetici ricchi di principi attivi e di sostanze idratanti;
    3. l’acqua: l’acqua sembra essere il vero segreto di bellezza delle donne giapponesi. L’acqua è l’ingrediente basilare dei cosmetici e viene sfruttata per idratare la pelle, soprattutto quella stanca e affaticata. Il rituale di bellezza giapponese consiglia quindi di impiegare le acque termali e di sfruttare formulazioni ad elevato contenuto acquatico, nonché di bere molto durante la giornata per evitare la disidratazione;
    4. la seta: la seta è vista come una seconda pelle dalle donne giapponesi, quindi molti cosmetici ne sfruttano i principi e la formulazione. La seta intesa come tessuto è altresì impiegata per fare delle maschere di tessuto e per massaggiare le mani e le aree del corpo ruvide, perché permette ai prodotti di entrare in profondità e ai principi cosmetici di agire in modo più attivo;

    le salviette calde: grandi fan dei tessuti, le donne giapponesi non disdegnano di applicare delle maschere di tessuto sul viso e portano sempre in borsetta un piccolo asciugano. Per che motivo? L’asciugamano può essere impiegato per tamponare il viso, per una pulizia fast in condizioni di smog e umidità atmosferica e anche per detergere con cura il viso se dopo lavoro si prevede di fare tardi.