• Gli errori da non commettere mai più con il fondotinta

    Pubblicato il 26/01/2017 nella categoria Makeup

    Il fondotinta è un prezioso alleato del make up femminile, un prodotto che non elimina solo le imperfezioni, ma che si promette di proteggere la pelle dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento, creando una barriera protettiva importante, soprattutto per le donne che hanno la pelle alquanto delicata o che dimostra delle imperfezioni. Grazie alle migliorie che sono state apportate al prodotto, il fondotinta è al giorno d’oggi un cosmetico multitasking, che può fungere da correttore, da crema idratante e anche da prodotto nutriente. Questo cosmetico merita però di essere impiegato con le dovute cautele, perché può trasformarsi in una vera e propria ‘arma doppio taglio’. Vediamo quali sono gli errori da non commettere mai più quando si stende il fondotinta e in fase preventiva di scelta.

    Il primo errore da non commettere mai più interessa la mancata applicazione della crema idratante sotto il fondotinta. Anche se molte formule sono nutrienti e aiutano a idratare la pelle, da sole non bastano per agire nel corso della giornata. Sotto al fondotinta è quindi importante stendere un velo di crema idratante o anche il siero preferito, per preparare la pelle a ricevere il make up e per lavorare profondamente sull’idratazione. Se l’accoppiata crema-fondotinta sembra appesantire il viso, è importante scegliere entrambi in una versione più leggera e confortevole.

    donna-applicazione-fondotinta

    Il secondo errore da non commettere mai più interessa la preventiva fase di acquisto e si rivolge alla scelta del cosmetico in base alla tipologia di pelle. Un fondotinta per pelli mature può risultare troppo grasso per chi ha la pelle mista, così come un fondotinta per pelli impure può tirare la pelle secca e non coprire con cura le imperfezioni. La regola base è testare prima di fare l’acquisto, quindi chiedere dei campioni che possono essere provati in diverse occasioni e ben valutati in base all’effetto che si percepisce dopo e durante l’applicazione.

    E fra gli errori da non commettere mai più c’è quello che interessa il colore. Il fondotinta del presente deve essere il più vicino possibile al naturale colore dell’incarnato e non deve mai e in nessun caso generare degli stacchi cromatici troppo marcati o evidenti. Il fondotinta deve quindi assecondare la texture della pelle e, al limite scurirla di un tono infinitamente vicino al nature. Questa scelta assicura bellezza e carisma e può essere definita con cura dalla cipria o dall’eventuale applicazione del fard su aree mirate del viso.

    L’ultimo errore interessa il copri occhiaie, che merita di essere applicato dopo il fondotinta. È convinzione comune che il procedimento corretto sia l’inverso, ma che va purtroppo ad annullare la correzione cromatica. È quindi importante stendere la crema idrante, il fondotinta e quindi il correttore, procedendo infine con l’applicazione di un velo di cipria o di terra che completano e definiscono il make up illuminandolo o rendendolo mat, a seconda della texture prescelta. Questo trucco aiuta non solo a minimizzare le occhiaie, ma anche ad amplificare lo sguardo, per una bellezza completa, ricercata e super intelligente.