Home » Extension Ciglia » Il funzionamento delle colle per extension ciglia
  • Il funzionamento delle colle per extension ciglia

    Un trattamento alla quale ci si affida ormai sempre più spesso, è quello delle extension ciglia ma non tutti sanno cosa viene usato perapplicarle e cosa è utile che fanno le applicatrici per garantire la tenuta in maniera perfetta.

    La colla scelta è a base di cianocrilato che è un adesivo molto potente difficile da sciogliere.
    Ne esistono diverse categorie, da quelle che asciugano più velocemente a quelle che asciugano più lentamente.
    Le origini risalgono al 1947; inizialmente questo tipo di colla veniva usata solo in campo medico in sostituzione dei  punti chirurgici dopo un intervento.
    Questo tipo di adesivo si catalizza a contatto con acqua, quindi bisogna chiudere bene il flacone dopo ogni uso, altrimenti si rischia che si rovini il prodotto.

    Uno degli aspetti da valutare è quello delle allergie che possono presentarsi, in certi casi si può anche parlare di irritazioni causate dalla troppa sensibilità degli occhi.
    Per questo, esiste una colla per occhi sensibili che riduce il rischio di arrossamenti e intolleranza al prodotto dato che ha una formulazione diversa.
    Per le applicatrici è importante sapere che in questo caso, l’asciugatura sarà molto più lenta quindi bisognerà fare attenzione ad attaccare le extension evitando di farle incollarle tra loro.

    Per garantire un’ottima tenuta delle extension, la colla non deve essere conservata in frigo ma si suggerisce di tenerla in un contenitore di vetro con del riso per far assorbire l’umidità, che è uno dei fattori fondamentali
    per il suo funzionamento.
    Infatti, più l’umidità è bassa, più l’adesivo fa fatica ad asciugare rischiando così di far attaccare le ciglia sintetiche in un unico blocco.
    Viceversa invece, se l’umidità è alta più la colla si asciuga velocemente causando la caduta precoce delleextension.
    Un valido aiuto è sicuramente lo strumento di misurazione dell’umidità, l’igrometro; che aiuterà le applicatrici durante il loro lavoro. 


    I fumi del cianoacrilato, dopo ogni applicazione, possono provocare bruciore, infatti è consigliato soffiare dell’aria sugli occhi con una pompetta per attenuare il fastidio.
    La consistenza del prodotto varia molto dalla marca, la cosa fondamentale è che non ci siano grumi e che sia fluido.
    Un aspetto molto importante è che questo adesivo, a contatto con cotone, lana o stoffa produce una reazione termochimica che può provocare ustioni.
    Per evitare che il prodotto si secchi è consigliabile pulire bene il beccuccio dopo ogni utilizzo e richiuderlo perfettamente.
    La scelta nel mercato è molto varia ma solo dopo aver provato più colle è possibile trovare quella giusta in base alla tipologia di extension da effettuare.

    A chi si sta approcciando da poco a questo mondo, il consiglio è quello di scegliere una colla con asciugatura lenta in modo da avere più tempo per sistemare il lavoro se si dovessero commettere degli
    errori.