• Primo sole: proteggersi pensando alla tintarella

    Pubblicato il 30/05/2016 nella categoria Viso e Corpo

    Il primo sole sta facendo capolinea sui nostri cieli e la voglia di abbronzarsi dopo il lungo inverno è molta. Quali sono le regole da seguire per esporsi in sicurezza e vantare una tintarella uniforme?

    Tutto può iniziare dallo scrub o gommage, un procedimento che chiede di essere eseguito sulla pelle del corpo fin dai primi mesi della primavera. L’inverno ha costretto la pelle a ‘nascondersi’ sotto strati di vestiti e le docce e bagni caldi possono avere bloccato la rigenerazione cellulare. Lo scrub e il gommage sono pratiche che aiutano ad eliminare i sedimenti di cellule morte, soprattutto nell’area della schiena e delle gambe. Si tratta di peeling che possono essere eseguiti con speciali prodotti cosmetici, ma anche con il fai da te impiegando ingredienti naturali come lo zucchero, l’avena o il caffè. Sotto la doccia è quindi importante esfoliare la pelle del corpo e del viso per rigenerala e dare modo all’abbronzatura di fissarsi senza creare macchie o segni antiestetici.

    Il peeling deve fare seguito alla scelta di impiegare prodotti a filtro solare elevato, almeno per le prime esposizioni. Anche se il sole dei primi mesi estivi si propone ancora debole, i danni possono essere molto gravi, sia a livello di scottature che di creazione di radicali. È infatti stimato che una delle cause principali dell’invecchiamento cellulare è l’esposizione non ragionata ai raggi del sole, quindi non protetta da creme e filtri solari opportuni.

    primo-sole-proteggersi

    Chi ha la pelle delicata e molto chiara deve quindi scegliere un fattore elevato di protezione, anche in città, e stenderlo sempre come base del trucco. L’ideale è scegliere un fattore 50, facendo attenzione alla qualità dei prodotti. Ultimamente l’attenzione si concentra sulla presenza di prodotti nocivi per la salute della pelle, quali siliconi e petrolati, quindi la scelta del filtro solare deve essere attenta e indirizzata a prodotti di qualità e che possiedono un buon INCI. Spendere qualche soldino in più nell’acquisto di prodotti solari si propone infatti come un vero e proprio investimento per la salute, soprattutto se la pelle è chiara, delicata e l’esposizione è continua.

    Molte case cosmetiche mettono a disposizione dei prodotti di make-up che fungono da auto abbronzanti e che permettono di ottenere un colorito abbronzato anche nei primi mesi estivi. Anche in questo caso è importante scegliere cosmetici che, all’azione illuminante e auto abbronzante, sappiano associare la giusta presenza di filtri solari, anche se si tratta di polveri o di prodotti per il trucco come gli ombretti. Una certa attenzione va inoltre riservata alle aree più delicate del viso, quali le guance, le labbra e il contorno occhi. Queste aree sono deboli e la pelle è molto sottile, quindi correttori, ombretti e lipstick devono obbligatoriamente contenere dei filtri di protezione, se vengono indossati in città, ma soprattutto durante le prime esposizioni al sole.

    Esfoliare la pelle e scegliere un buon pool di cosmetici si propongono quindi come basi intelligenti per dare il benvenuto alla bella stagione e per permettere che l’abbronzatura sia bella, efficace e che la pelle risulti protetta contro i danni nocivi del sole durante tutta l’estate.