• Capelli: è ispirazione anni ’80

    Pubblicato il 01/05/2017 nella categoria Capelli

    Gli anni ’80 ritornano prepotentemente in auge in questo 2017, definendo il look nel suo complesso. Non si tratta solamente di un evocativo rimando agli abiti, alla scelta degli accessori e del trucco, ma una proposta che spinge soprattutto le acconciature e i tagli in auge per tutto l’anno. Gli anni ’80 sono, da sempre, sinonimo di scintillio, di libertà, di volumi amplificati e di leggerezza. Tutte queste caratteristiche si riscoprono nei trend di stagione dedicati ai capelli, quindi vediamoli assieme per scoprire come stare al passo con i tempi e costruire un vero look ispirato al decennio più irriverente di tutti i tempi.

    Tutto può iniziare con il richiamo al riccio, nel dettaglio alla chioma fitta che la bellissima Jennifer Beals vanta nel film culto Flashdance. I ricci compatti, piccoli e definiti rappresentano un vero e proprio must have per il 2017, tanto che gli hair stylist hanno già iniziato a proporre fior fiore di permanenti. Stiamo parlando di un trattamento che, per fortuna, ha subito delle migliorie notevoli nel corso del tempo e che, se eseguito con accortezza, non brucia più i capelli come avveniva in passato.

    La base di partenza della permanente deve però essere mossa, perché è quasi impossibile raggiungere risultati compatti e ‘boccolosi’ come la protagonista di Flashdance se si parte da una base piatta e di estremo liscio. La permanente ispirata agli anni ’80 è quindi dedicata a chi desidera ravvivare i capelli mossi, a chi ha già un riccio che però non ritiene soddisfacente e a tutte le donne che desiderano seguire i trend del momento. La permanente ispirata agli anni ’80 si definisce, in ogni caso, con un taglio scalato, che contempla la frangia lunga e che può arrivare anche fino alle spalle oppure oltre.

    Chi non desidera rischiare con i ricci o non ama questa estetica può seguire i trend di stagione con le opportune scalature. Saranno loro le protagoniste del 2017, con lunghe frange e giochi di importanti ciuffi laterali. I capelli lisci trovano la definizione nelle medie e lunghe misure, dotate di grandi frangette che scendono sugli occhi e che vengono definite da una profonda ricerca di volume. Ma gli anni ’80 rappresentano anche il dark e la new wave, quindi ci sarà molto spazio anche per i volumi piatti, per le semi rasature e per la volontà di dare vita ad acconciature estreme nelle lunghezze e nella definizione di styling.

    Proprio lo styling è protagonista di stagione, soprattutto dei raccolti, che diventano magnificamente estrosi, ricchi di accessori colorati come i fiocchi, i cerchietti e i lustrini. Sarà un anno interessante, perché è tempo di abbandonare gli chignon bon ton per applicare fiori finti, coroncine di perline e grandi fiocchi colorati a definizione dei raccolti, che si presentano alti e sempre opulenti. E infine, è opportuno dare il benvenuto al taglio corto, che segue l’ispirazione anni ’80 con direzione al volume, anche nelle acconciature più definite che richiedono di essere completate con lacca profusione e con effetti di volume che si ispirano chiaramente al look afro.